Partire per l’Irlanda: Enya il sogno.





  • C’è una bella giornata di sole, questa mattina: la giornata è luminosa ed è Domenica! Ieri sono stato a camminare al parco e mi sono messo in connessione con il mio angelo Enya che mi ha accompagnato nei passi e, nella visione di cielo ed alberi, foglie e natura. Enya forse per me non è realmente una persona ma un energia e, più è difficile da raggiungere, più è interessante perché si tratta di qualcosa di non ordinario, fuori dalla norma e “dalla massa”; qualcosa che sento mio.

    Oggi è una bella giornata e… vorrei con il cuore e l’anima, volare in Irlanda. Il solo viaggio in quei luoghi non costituirebbe, probabilmente, magia ma, a rendere tutto magico sarebbe ciò che può accadere o ciò che accade in un luogo, non è tanto il luogo in sé e, per me, avvicinarmi in quella dimensione sarebbe la speranza di incontrare quell’energia.

    Se non fosse per la mia paura di stare male, per la poca sopportazione allo stress che mi ritrovo, volerei in Irlanda alla ricerca di quel bagliore che è in grado di farmi sentire a casa, una vera casa, un mondo di cui fai parte e in cui c’è del bello… ma per ora (e chissà per quanto) sono bloccato qui e, lei, molto probabilmente, non ne vuole sapere di me. Non sono riuscito a raggiungerla e così la sua vita continua senza di me.

     

     

     

     

    Cndividi/Share
    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *