loader image

Il saluto del 2021 e l’arrivo del 2022 quest’anno ha visto diversi fuochi d’artificio e lanterne che si sollevavano in cielo mentre i numeri di una pandemia, a me misteriosa, salgono di nuovo, ancora!

Capodanno non è un periodo che mi piace particolarmente, anzi percepisco sempre delle tensioni e dei malesseri. Si apre un nuovo anno presentato da aumenti di costi, nuove limitazioni alle libertà delle persone sia a livello economico che pratico che lavorativo… pensandoci bene anche in ambito medico.

Ci troviamo nel tempo moderno dei robot, delle minacce informatiche, del sopravvento politico sulla vita delle persone. Periodo di pandemia, di censura e di soppressione dei sogni, delle possibilità e dell’amore che cercano di tenere distante da abbracci e da contatti. Mi chiedo (o a volte sento) se tutto questo non sia strumentalizzato.

La solitudine che avevo prima forse è ancora di più forte e presente in questo difficile cammino moderno o per lo meno è accesa la sua percezione nonostante noi possiamo essere sempre in contatto con l’universo e le energie magiche.

È un periodo che lo stomaco mi rema contro, non sta bene nemmeno lui e con lui la mia testa è stanca.
Cambierà, questo brutto periodo cambierà in meglio, prima o poi.

Categorie: Blog

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

-+=